I gatti dei poeti sono anch’essi poeti?

Nancy

Nancy, la mia gattina
(la notte dorme al piano
sotto di noi, che siamo
un po’ la sua famiglia)
aspetta ogni mattina
che io scenda per farla uscire.

Se non muore lei prima,
un giorno non mi vedrà
più scendere. Ma non smetterà
per questo di ritenermi
– tale e quale
ritiene se stessa – immortale.

Tommaso Lisi

Coreno Ausonio, 19/07/2016

Share on Facebook

Closed