Nuove generazioni, vecchi vizi

Le nuove generazioni sono le solite:

quelle dei Gargano, dei Costanzo,
dei Biagiotti…

I vizi, anche quelli, sono ben conosciuti:
il linguaggio paludato e incomprensibile,
lo sfoggio di cultura ginnasiale per esprimere
(male) il disagio di non essere più loro a comandare…

Share on Facebook

Lascia un commento