Sondaggio /4 – Risultati

Il sondaggio n. 4 “La pagella di fine anno” in cui gli utenti del sito erano invitati a esprimere un voto da 1 a 10 sul sindaco e gli assessori dopo un anno di attività dell’amministrazione, lanciato il 5 giugno e chiuso il 27 giugno, ha fatto registrare 145 voti validi.
Ecco i risultati:
D. Corte F. La Valle M. La Valle G. Parente D. Di Bello
VOTI 933 952 950 985 1060
MEDIA 6,43 6,61 6,55 6,79 7,31

Nota a margine

Prima di archiviare definitivamente il sondaggio sul primo anno di attività dell’amministrazione è opportuno far rilevare qualche dato che aiuta a comprendere lo svolgimento e  l’esito.

  1. Il sondaggio, pur non avendo nessuna pretesa scientifica, si è svolto correttamente, senza interferenze e/o manipolazioni.
  2. A differenza degli altri 3 sondaggi, che avevano un intento più scherzoso e “provocatorio”, questo ha fatto registrare una buona partecipazione (145 votanti) anche in considerazione del basso livello di alfabetizzazione informatica e delle difficoltà di collegamento a internet.
  3. La partecipazione è stata più massiccia da parte dei sostenitori della maggioranza (relativa) che di quelli delle opposizioni sommate insieme: segnale di una maggiore presenza e reattività da parte dei primi e di inconsistenza politica dei sostenitori di “Tutti insieme per Coreno” e di insufficienza organizzativa di “Nuovi Valori”. Ad oggi l’unica forza politica presente a Coreno è, bisogna ammetterlo, quella che esprime la maggioranza (relativa).
  4. Il voto è stato troppo “drastico”: troppi 10 (e, proporzionalmente, troppi 1) per un’amministrazione che è in carica solo da un anno. Un voto intermedio, positivo o negativo, avrebbe reso il sondaggio più veritiero e più utile.
  5. La distribuzione dei voti ha premiato l’assessore al personale e penalizzato gli esponenti più in vista, sindaco in testa, che hanno avuto meno gradimento. Siccome non pensiamo a ordini di scuderia così dettagliati, dobbiamo prendere in considerazione l’ipotesi di piccoli movimenti di assestamento che, se confermati, potrebbero portare a diverse configurazioni all’interno della compagine di maggioranza (relativa).
Share on Facebook

Lascia un commento