Riciclato 100%

Corchiano…sembrerebbe una parolaccia corenese, ma del nostro paese c’è ben poco.
Corchiano è, insieme a Coreno Ausonio, uno dei 378 comuni della regione Lazio.
Mentre nel nostro paese si perde tempo, a 200 Km da casa nostra viene destinato il titolo di
comune ‘a cinque stelle del 2010’ e cioè il comune più virtuoso d’Italia; viene risolto uno dei problemi più gravi del nostro tempo quello dei rifiuti.
Infatti, Corchiano ad oggi ricicla l’85% dei rifiuti (con l’obiettivo del 99%), privilegia la filiera corta e gli orti urbani ed aspira a raggiungere l’autonomia energetica.
Di seguito alcune specificità di questo comune:
1. il sindaco, lista ‘Insieme per Corchiano’, gira in bicicletta
2. trasformazione di 44 ettari di discarica in un luogo dove passeggiare e stare con la famiglia (conversione iniziato il 2008)
3. realizzazione della stazione del recupero dell’olio usato. Olio trasformato in biodiesel per lo scuolabus
4. creazione della cassetta-fontanella, distributore di acqua microfiltrata naturale distribuita in maniera gratuita a tutte le persone del paese (utilizzata anche da tutte le attività del paese).
Fino ad oggi sono stati consumati 400mila litri con un risparmio di 300mila bottiglie di plastica (perché l’acqua viene recuperata con bottiglie di vetro)
5. il vigile avrebbe a disposizione la Vespa, ma va in bici (a detta dei cittadini, il vigile non è corruttibile, anzi…..quando la multa deve scattare….scatta per tutti)
6. i cassonetti della spazzatura sono stati regalati ad un comune vicino
7. sono state distribuite tra i cittadini compostiere che trasformano l’umido in concime
8. creazione del centro commerciale naturale che privilegia la filiera corta, i prodotti del territorio
9. creazione della banca e del museo della memoria contadina e del passato del paese
Mi sono chiesto cosa abbia Corchiano più di Coreno Ausonio….forse qualche abitante in più (gli
abitanti residenti sono circa 3800) e forse un po’ più di volontà e capacità da parte delle persone che amministrano il paese.
Le persone che hanno amministrato per anni il nostro paese (ed includo anche i nostri attuali amministratori) non hanno avuto la lungimiranza di trovare nei ‘rifiuti’, nell’ambiente un vantaggio da sfruttare, bensì solo un inutile aggravio di costi.
Per trasportare l’immondizia a Viterbo, Corchiano spende 3000/4000 €, qualche anno fà spendeva quasi 20000€.
Coreno Ausonio quanti soldi spende per recuperare l’immondizia?
Chissà se l’amm. all’ambiente è in grado di rispondere?

Come ho scritto nel mio precedente articolo, da poco è stata acquistata un’Ape per fare la non-differenziata…..cari amici concittadini…questo è il prezzo che noi tutti paghiamo.
Con il costo dell’Ape quante compostiere il sindaco avrebbe potuto acquistare e donare ai propri concittadini?E la macchina del vigile? Sicuramente una bici e un contenitore per la raccolta e il riutilizzo dell’olio avrebbe fatto risparmiare molti più soldi.
Un piano programmatico per risolvere completamente il ‘problema’ (che oltre ad essere un problema rappresenta un vantaggio) dei rifiuti da parte delle amministrazioni che hanno governato Coreno non c’è mai stato. Allora non ci meravigliamo se il problema delle cave tanto sbandierato
in campagna elettorale e ancor prima negli anni dell’opposizione (anche con manifestazioni) è ora messo in secondo piano….è passato più di un anno e mezzo da quando questa amministrazione sta governando, ma quanti sono stati gli interventi ‘cava’? Sicuramente uno: i dossi nelle contrada basciu.
Se questa è la situazione diventa utopia parlare di distributore di acqua, di banca della memoria (gli elementi di spunto su quest’ultimo argomento ce ne sarebbero a milioni, ma da quello che so l’unico messaggio positivo è venuto dalla realizzazione di un libro di un volenteroso ragazzo).
In Germania per supportare la raccolta differenziata volontaria si fa pagare una ‘cauzione’ in denaro immediata nel momento in cui si acquistano lattine di alluminio e vetro; la cauzione viene restituita quando la persona che ha precedentemente ha acquistato la lattina restituisce la stessa.
A Milano e Torino (e chissà in quanti altri paesi) giovani ragazzi si sono riuniti in cooperative per sfruttare i vantaggi della raccolta differenziata di plastica, vetro alluminio….ma la cosa che stupisce è che il comune, pur non impegna dosi direttamente, ha finanziato la loro attività.
In altri paesi, invece, si utilizza un mezzo insolito per recuperare l’immondizia…. l’asino. Quanti asini ci sono a Coreno…molti!!!
E Coreno resta a guardare.
Corchiano un giorno riuscirà a riciclare il 99% dei rifiuti prodotti dai propri cittadini…. noi di Coreno Ausonio concluderemo la loro opera riciclando l’1% che mancherà!
Caro sindaco Corchiano ha vinto il premio di comune più virtuoso, Coreno che premio è in grado di vincere?

Alessandro Di Massa

Share on Facebook

Lascia un commento