Una festa che si “rinnova”*

*Errata corrige: Senza rinnovarsi

Dobbiamo ammetterlo: abbiamo sbagliato pronostico.
Nulla di nuovo nella festa di un PD stanco, incerto, confuso.
Tanto vale riproporre il post dell’anno scorso:
(http://www.corenese.it/wordpress/?page_id=6458)
con poche variazioni: Fioroni al posto di Zanda, un giornalino invece di 2, proposte musicali da festa di compleanno, meno partecipazione, qualche defezione in più.
Identico l’appiattimento sulle posizioni della maggioranza: l’opposizione “costruttiva” è un vizio antico che nasconde l’incapacità di fare opposizione.
Bisogna capirli: si sentono “spodestati”, non sconfitti democraticamente e ancora non si sono abituati a stare all’opposizione.
Poco male: se continuano così, avranno tutto il tempo per abituarsi…
Share on Facebook

Lascia un commento