Palline

Le palline erano piccole biglie di vetro che si potevano acquistare da Andrea o da Nicola a 5 lire l’una.
Si giocava in molti modi: a mandarle in buca, a colpirle dall’alto, a colpirle scagliandole con indice e pollice, a colpirle messe in fila con pollice e medio…
Si vinceva la biglia colpita.
I più piccoli o quelli che rimanevano senza palline si arrangiavano giocando con i “cucuri” (ma non era la stessa cosa).
Share on Facebook

Lascia un commento