La recita

Dopo 119 giorni si è finalmente arrivati all’incontro dell’amministrazione Corte con i cittadini di Coreno. Alcune considerazioni preliminari:

  1. Il pubblico. Più o meno un centinaio di parenti e consanguinei, tutti di stretta osservanza e fede. Nessun incerto. Tre o quattro avversari dichiarati. Andrà meglio la prossima volta.
  2. Doveva essere un “incontro”, un dialogo con i cittadini. E invece è stata una recita scolastica con il “bravo presentatore” che introduceva gli assessori con il loro bel compitino scritto e l’immancabile finale con il “capocomico” che, come è noto, non si sa controllare e ha tracimato orari, temi, toni e bersagli. Dove erano le domande? Noi abbiamo sentito solo risposte non richieste.
  3. Temi trattati: solito elenco di buche rattoppate, di perdite riparate, di rifiuti ritirati, di pendenze economiche da sistemare. Non una parola, uno slancio, un’apertura verso l’idea di paese che hanno in mente.
  4. Immancabili gli attacchi personali verso Margherita Di Siena, Angelo Costanzo  e l’innominato curatore dei siti “nuovi valori.it” e “corenese.it”.
  5. Nessun riferimento alla lista di opposizione “Tutti insieme per Coreno”, considerata solo al passato, per la brutta eredità lasciata dalla ex maggioranza.

Insomma, molto fumo e niente arrosto. Un evento che si potrebbe tranquillamente tralasciare, ma gli attacchi personali richiedono una replica che, almeno su questo sito, non mancherà.

Arrivederci alle prossime puntate.

Share on Facebook

Lascia un commento