Considerazioni a margine delle liste elettorali

Elezioni Amministrative 25 maggio 2014

Coreno Bene Comune

SIMONE COSTANZO

Paese nuovo

DOMENICO CORTE

ADRIANO Anastasia ADRIANO Domenica
BELMONTE Eliseo COSTANZO Michele
BELMONTE Maurizio DI BELLO Domenico
COLETTI Raffaella DI VITO Gaetano
CORENO Celestino Lavalle Francesco
CORTE Caterina Lavalle Michele
COSTANZO Marina ONAIRDA Gianfranco
DI BELLO Domenico PARENTE Giuseppe
FARINA Pietro PARENTE Valeria
URGERA Angelo PIERINI Basilio
Ad una prima lettura dei nominativi e della composizione delle 2 liste elettorali che si fronteggeranno nella competizione amministrativa del prossimo 25 maggio, emergono alcune considerazioni che vogliamo condividere con i quattro visitatori di questo sito:

  1. Le donne. Nella lista Coreno Bene Comune sono presenti 4 donne, in quella di Paese nuovo solo 2. E se ci fosse stata la parità di genere?
  2. Candidati dichiaratamente di sinistra. Ben 3 nella lista Coreno Bene Comune (i restanti sono in maggioranza di centro-sinistra) contro 1 nell’altra lista. In chi si riconoscono i “compagnucci” della Casa della Sinistra di Coreno?
  3. Le novità. Anche qui la bilancia pende a favore della lista Coreno Bene Comune che presenta ben 6 nuovi candidati contro i 3 della lista n. 2. Ma anche questa non è una novità.
  4. I simboli. Nuovo nella sua concezione sincretista, tra disegno e fotografia quello di Coreno Bene Comune, che ha tradotto visivamente il concetto di bene comune declinato nell’ambiro di Coreno. Più generico, fumettistico, da illustrazione dei vecchi sussidiari delle elementari il simbolo di Paese nuovo con la solita famigliola senza radici e senza identità, ritratta di fronte e non più di spalle, che invece di incamminarsi verso il futuro, si avvia malinconicamente incontro a noi. La cultura (almeno quella visiva) non abita qui.
Share on Facebook

Lascia un commento